Voglia d’amore 

Soli non è facile stare…ma neppure ci possiamo accontentare di chiunque. 

Ho trovato questa frase e mi è subito piaciuta. 

Annunci

BlackOut

i nostri corpi sono macchine perfette, siamo dotati di  gambe per camminare e a volte correre, braccia per abbracciare, mani per afferrare, i nostri polmoni ci permettono di respirare, organi sessuali per procreare, facciamo nascere bambini, una bocca per parlare , per dar voce a gioie e dolori , abbiamo un cervello per pensare , per comprendere, per sentirci felici o no. E quando una mattina ti svegli, credi di portare tuo figlio a scuola, e invece ti dimentichi di averlo in macchina e vai a lavoro, e dopo qualche ora, la tua testa ti invia un segnale di allarme, e il tuo cuore si ferma …. e ti rendi conto che …. hai dimenticato tuo figlio in macchina….

non mi sento di giudicare, non ne sono all’altezza, non posso dire a me non capiterà mai. anche quella mamma probabilmente di fronte a notizie del genere ha sempre pensato: “cosa succede nella mente umana quando si dimentica un figlio in macchina ?”

Adesso sarà nel suo dolore a pensare e a ripensare a cosa sia davvero capitato nella sua testa.

la mente….. nessuno può prevedere cosa può succedere.

se si potesse tornare indietro e cambiare tutto!

 

Bruciano gli occhi… Nel letto siamo in troppi… 

Mi alzo, mi sdraio sul divano. Già so che domani avrò dolori ovunque. Non ne posso piu! 

Devo staccare… Sono decisamente stanca , ma una stanchezza mista alla rabbia. Ha un nome questa sensazione ?!

Superga superata…

Allora alla fine , anziché andare subito a letto… mi sono diretta lassù … ho scattato … 

Orgogliosa delle mie foto… di quel profumo che ho avvertito . Di quel magico silenzio… di tutto ciò che superga trasmette … senza chiedere nulla in cambio.

Trovarmi lassù è stato un nuovo modo per avvicinarmi a chi non c’è più …. 

forza toro ora e sempre 

Sabato notte

La gente ti scrive :”sei ancora in giro?” La mia risposta è :” tra un pò farò l’ultimo giro di controllo.. !” Per fortuna tutti dormono e la nottata è stata decisamente tranquilla. Il mio sabato notte l’ho passato a lavoro, altro che in giro a fare festa.

E poi vogliamo parlare di chi la festa l’avrebbe dovuta fare, e invece è scattato a torino il panico generale , e un sacco di gente alla fine è finita in ospedale. C’è un clima di terrore e le persone perdono il controllo da un momento all’altro, e ci sta anche tutta questa situazione. Ma forse sarebbe stato meglio gestire meglio la piazza. Per ora non si parla di morti, ma si di feriti gravi.

Mi spiace non ho stima per gli italiani, sono italiana anche io, ma spesso mi rendo conto che troppi di noi, sono ancora così stupidi. Vuoti. Ignoranti …e nel 2017 non puoi essere ignorante. 

Mi dedico ai pensieri, e per questo preferisco stare in solitudine piuttosto che confondermi con persone che mi trasmettono poco niente.

Vado a finire il mio lavoro….

Superga

Sono mesi, che cerco di salire a Superga, ma al massimo arrivo al monte dei cappuccini. Una sera in realtà ci sono quasi arrivata, ma ero completamente dalla parte opposta. Non so bene cosa mi tenga lontana, ma una forza lassù, non mi ci fa mai arrivare . 

Forse qualcuno protegge il mio cuore; arrivare là, può probabilmente voler dire soffrire….Già.

Però io lassù a breve ci voglio arrivare, ho da fotografare un sacco di cose, e neppure una ne voglio perdere. 

La mia Torino da lassù è così immensamente bella, e poi vuoi mettere fotografare superga non più da lontano?

Sono anni che non ci torno, e credo sia giunto il momento di tornare…

Leggevo che alcuni scrittori, salita a sul monte hanno confermato la mia teoria, la vista da lassù è una della immagini più spettacolari che si possano osservare.

Bene prossima tappa…Superga! ( che nella foto si vende…ma decisamente lontana)